Tribunale di Treviso, Piccola s.a.s non fallibile

  • Tribunale di Treviso, Piccola s.a.s non fallibile

Piccola sas non fallibile

Due sorelle proprietarie di una piccola sas intendono chiudere l’attività che presenta però un’elevata posizione debitoria verso banche e fornitori. Attraverso la procedura di composizione della crisi, viene proposto ai creditori di essere soddisfatti attraverso la vendita del capannone in cui ha sede l’azienda ed i creditori accettano la proposta.

Risultato: i creditori, senza necessità di azioni esecutive, vedranno soddisfatti una parte dei loro crediti. Le creditrici possono chiudere l’azienda avendo estinto ogni loro debito con il patrimonio della stessa.

Puoi leggere anche:
Legge sul Sovraindebitamento: debiti Equitalia rinegoziabili

4.3/53 ratings
2017-08-02T12:56:51+00:00Casi concreti|0 Commenti

Scrivi un commento

Chiama gratis!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Impostazioni della Privacy

Quando visiti un sito web, questo potrebbe archiviare o leggere informazioni nel tuo browser, solitamente utilizzando dei cookies. Puoi controllare quali cookies vengono utilizzati su questo sito web e scegliere quali attivare o disattivare.

Questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito web e non possono essere disattivati.

Per utilizzare correttamente questo sito web, è necessario che i seguenti cookies tecnici siano abilitati.
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • wp-settings-time

  • quform_

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi