Società di recupero crediti: 10 espedienti a danno dei clienti

Minacciati in ogni modo da società di recupero crediti? Scopri quali sono gli stratagemmi più utilizzati!

Sempre più spesso le società di recupero crediti incaricate dalle banche mettono in atto comportamenti al limite del lecito, esponendo al cliente possibili “minacce” per convincerlo a pagare. Proprio per aiutare il debitore in difficoltà abbiamo deciso di smascherare questi espedienti. Si va dalla semplice bugia a comportamenti al limite della truffa, che vengono spesso utilizzati per forzare il cliente a pagare.

Va premesso che l’attività di recupero crediti è legittima e che la maggior parte delle società finanziarie e di recupero crediti si comporta correttamente attenendosi a principi di buona fede. Si tratta pur sempre di qualcuno che fa legittimamente gli interessi della banca. Quando il problema viene affrontato con serietà e collaborazione sicuramente è possibile risolvere la situazione a vantaggio di tutte le parti. Possiamo testimoniare, grazie alla nostra attività di assistenza ai debitori, che la stragrande maggioranza degli operatori di recupero crediti, che siano agenti o avvocati, si comporta correttamente. Al limite pecca di un’eccessiva e fastidiosa insistenza, ma si può sopportare considerando che in realtà siamo noi a non onorare il contratto.

Non sono rari però comportamenti di singoli operatori che pur di guadagnare le provvigioni che vengono loro assegnate su ogni singolo recupero, vessano il debitore con espedienti illegittimi o raccontando storie completamente fasulle al fine di spaventare il debitore.

Proprio per questo anche il garante della privacy ha elaborato una utilissima guida per aiutare il creditore in difficoltà a tutelare i propri diritti: Scarica la guida garante privacy PDF

E’ importante sapere che nella maggior parte dei casi l’operatore che chiama guadagna solo se voi pagate. Quindi è fortemente incentivato a spingere al massimo, a volte anche oltre il limite.

Chiaramente chi non paga i propri debiti corre diversi rischi, tra cui quello di vedersi pignorare i propri beni o una quota del proprio stipendio. Inoltre, qualora la finanziaria attivi eventuali procedure giudiziarie di recupero crediti, dopo il giudizio, tutti i costi verranno addebitati al cliente, aggravando così ancora di più la sua posizione debitoria. Per questo motivo quando è possibile, è una buona idea onorare i propri debiti, a volte anche a costo di qualche sacrificio.

Non riesco più a pagare le rate del mutuo