HomeCasi di SuccessoDebiti per 120.000 Euro via in appena in tre anni

Debiti per 120.000 Euro via in appena in tre anni

Omologata dal Tribunale di Verona una delle prime procedure di liquidazione controllata.

La ludopatia non è soltanto una malattia psichiatrica, ma anche un serio problema sociale, che agli estremi può sfociare, persino, in un grave indebitamento per chi ne è affetto.

E’ purtroppo la storia di quanto è successo ad un nostro cliente e, indirettamente, a sua moglie, che qui chiameremo per la loro privacy Giulio e Rosa.

Il sig. Giulio, infatti, dopo aver attraversato un periodo di forte depressione e ansia, causato dal peso di dover sostenere una moglie, un figlio, e un’elevata rata del mutuo, dapprima tenta di risollevare le economie domestiche con un doppio lavoro, poi si spinge a tentare la fortuna con il gioco d’azzardo.

Incoraggiato, come spesso accade, dalle prime vincite, Giulio si illude di aver così trovato la soluzione ai propri problemi, ed inizia a giocare sempre più di frequente, scivolando inevitabilmente in un circolo vizioso. La compulsione lo porta a perdere non solo quello che era riuscito a vincere, ma addirittura a chiedere dei finanziamenti per avere nuova liquidità da giocare.

Con il supporto dei famigliari, dopo alcuni anni prende finalmente coscienza della grave malattia che aveva sviluppato, e per il bene sia suo, sia loro, decide di fare tutto il possibile per uscirne: si rivolge per ben due volte al Sert, segue ripetute visite psichiatriche, assume psicofarmaci. E, per evitare nel frattempo di ricadere in tentazione, e rovinare le economie domestiche, chiede la nomina della moglie come sua amministratrice di sostegno.

Purtroppo, però, questo non basta per risolvere l’altro grave problema collaterale che era stato causato dalla sua ludopatia: gli oltre 120.000 euro di debiti che aveva accumulato con le varie finanziarie, le cui rate avevano portato sia lui, sia sua moglie, in una situazione di vero e proprio sovraindebitamento.

La situazione dei nostri clienti

Giulio e Rosa, inizialmente, si rimboccano le maniche e si ingegnano in ogni modo per risolvere i propri debiti: per ridurre il peso di una rata del mutuo troppo elevata, vendono casa e vanno a stare in affitto, così da pagare un canone molto più sostenibile.

Tuttavia, neppure questo è sufficiente: anche se Giulio ha una pensione di tutto rispetto, di quasi 2.500 euro mensili, Rosa non riesce che a trovare un lavoro modesto, con una paga di appena 800 euro al mese e che, a causa di una profonda crisi aziendale della ditta dove lavora, neppure le viene pagata regolarmente. Il Covid19 rappresenta poi un punto di non ritorno: i dipendenti vengono messi in cassa integrazione, a breve seguirà un licenziamento collettivo.

In più il loro figlio, ormai maggiorenne ma che ancora vive con loro, ha enormi difficoltà a trovare un lavoro stabile e a diventare da loro indipendente, alternando contratti occasionali a periodi di disoccupazione.

Le prospettive economiche della famiglia sono sempre meno rosee, ma Giulio non si arrende, e cerca una soluzione, che scopre essere la possibilità, per entrambi, di accedere ad una procedura di risoluzione delle crisi da sovraindebitamento.

La soluzione di Piano Debiti: il Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza

Dal 2012, infatti, è stata introdotta in Italia una normativa che offre la possibilità a tutti coloro che si trovano in una situazione di crisi economica o di insolvenza di liberarsi di tutti i propri debiti, a determinate condizioni e usufruendo delle specifiche procedure introdotte dal legislatore.

A metà luglio 2022, inoltre, è anche entrata in vigore un’ulteriore riforma della legge sul sovraindebitamento, di cui i sig.ri Giulio e Rosa hanno infine scelto di avvalersi.

Infatti, dopo essersi rivolti alla nostra azienda per una consulenza in materia, Piano Debiti li ha consigliati nel presentare un’istanza di liquidazione controllata famigliare, in quanto nel loro caso particolarmente vantaggiosa: non avendo certezza di quelle che sarebbero state le loro entrate economiche negli anni, non sarebbero stati vincolati ad una rata fissa, ma avrebbero versato ai creditori solo il loro reddito futuro eccedente l’importo necessario al sostentamento famigliare.

Inoltre, grazie alle novità che nel 2022 sono diventate operative con il Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza, la procedura di liquidazione sarebbe durata pochissimo, appena 3 anni!

Liberarsi dai debiti con la liquidazione controllata

Determinati a sfruttare quest’incredibile opportunità, con la nostra assistenza i sig.ri Giulio e Rosa sono quindi riusciti a presentare al Tribunale di Verona la loro proposta di liquidazione controllata del patrimonio, che ha rapidamente ottenuto l’importante omologa di cui qui trovate anche il testo.

Con un decreto estremamente ben motivato, il Giudice ha infatti accolto tutte le richieste che erano state avanzate nell’interesse dei nostri clienti. In primo luogo, ha confermato l’importo indicato come necessario al sostentamento famigliare, autorizzandoli a poter conservare, per tutta la durata della procedura, la somma considerevole di ben 2.300 euro al mese.

Secondariamente, ha stabilito che entrambi potessero mantenere la proprietà delle loro due autovetture, sia nel loro interesse, sia in quello degli stessi creditori, dato che la vendita non avrebbe rappresentato un ricavato significativo e, anzi, avrebbe determinato per i signori delle spese di trasporto ancora più elevate.

Da ultimo, ma non meno importante, ha preannunciato che, passato un triennio da questo suo provvedimento, entrambi avrebbero avuto il diritto di ottenere l’esdebitazione.

In altre parole, trascorso questo periodo di tempo, Giulio e Rosa non dovranno più versare nulla ai loro creditori, e potranno tornare a vivere serenamente, senza più il peso dei loro debiti!

Vuoi sapere anche tu se puoi avvalerti delle procedure di risoluzione delle crisi da sovraindebitamento? Contattaci subito, il nostro staff di consulenti è a tua disposizione!

chi siamo img1

Hai bisogno di aiuto?

Piano Debiti ti offre una consulenza professionale che ti aiuta in caso di sovraindebitamento. Analizziamo gratuitamente la situazione debitoria e ti aiutiamo ad uscirne al meglio, consigliandoti la strada migliore da seguire.

Piano Debiti nasce nel 2014 come prima azienda in Italia specializzata sulle disposizioni previste dalla Legge 3/2012.

© Copyright 2015-2023 pianodebiti.it | P.IVA: 01695380335 | Tutti i diritti riservati
Disclaimer
| Privacy Policy | Cookie Policy
Rivedi le tue scelte sui cookie

E’ espressamente vietata la riproduzione parziale o integrale dei contenuti senza l’approvazione scritta da parte del titolare e proprietario di questo sito.

Piano Debiti nasce nel 2014 come prima azienda in Italia specializzata sulle disposizioni previste dalla Legge 3/2012.

© Copyright 2015-2023 pianodebiti.it | P.IVA: 01695380335 | Tutti i diritti riservati
Disclaimer
| Privacy Policy | Cookie Policy | Rivedi le tue scelte sui cookie

E’ espressamente vietata la riproduzione parziale o integrale dei contenuti senza l’approvazione scritta da parte del titolare e proprietario di questo sito.