Tra le numerose richieste che ci arrivano ogni giorno c’è quella di avere a disposizione un modello di piano del consumatore a cui fare riferimento, un Piano Del Consumatore fac simile da poter utilizzare in caso di necessità. Per approfondimenti sul piano del consumatore leggi il nostro articolo dedicato: Piano del consumatore: guida alla rinegoziazione del debito.

Purtroppo non è possibile fornire un esempio di piano del consumatore fac simile universale in quanto ogni piano è diverso dall’altro.

Sarà quindi sempre necessario personalizzare la struttura ed i contenuti, ma abbiamo comunque ritenuto utile pubblicare un modello di base, che possa servire da guida su come impostare l’atto, i contenuti per l’ istanza piano del consumatore.

Piano del Consumatore fac simile

Abbiamo deciso di condividere il fac simile piano del consumatore in formato Word (.docx) per poter facilmente modificarlo a seconda delle proprie esigenze.
Il modello di piano del consumatore esempio pubblicato, è chiaramente uno dei modelli possibili, ed è quello che secondo l’esperienza di Piano Debiti ha normalmente la migliore funzionalità; è stato strutturato suddividendo le informazioni che è necessario inserire, secondo un modello che ne renda organizzati e fruibili i contenuti.

Lo schema di base andrà adattato alle caratteristiche del singolo cliente. Inoltre, alcuni fori, richiedono che vengano aggiunti documenti o informazioni non specificamente previsti dalla normativa, e sarà necessario tenerne conto.

Scarica il modello di piano del consumatore pdf
Scarica il modello di piano del consumatore docx

 

Piano del Consumatore modello: come compilarlo

Premesse
Le premesse, sono individuabili secondo quanto previsto dagli art. 6 e seguenti della legge 3 2012, e vanno adattare al caso. Ad esempio, a seconda che l’Occ sia nominato dal tribunale o cisi rivolga a un OCC costituito, le premesse andranno adattate di conseguenza.

La situazione del ricorrente
In questa sezione sarà opportuno inserire la situazione personale del debitore, e la sua storia, con particolare riferimento agli eventi che hanno determinato il sovraindebitamento, in modo da dare l’opportunità al giudice di inquadrare con facilità il caso.

Meritevolezza dell’istante
La meritevolezza del debitore, è chiaramente uno dei punti su cui si giocano le possibilità che il giudice omologhi la pratica.
Sarà quindi necessario dettagliare quanto più possibile le motivazioni per cui il cliente possa essere ritenuto meritevole, sottolineando le motivazioni “non prevedibili” che lo hanno portato in una situazione di difficoltà economica, ovvero la perdita del lavoro, il divorzio, etc. Andrà inoltre evidenziato il comportamento diligente nei confronti dei creditori, ed in generale nella gestione della crisi del sovraindebitamento.

Fonti di finanziamento