Legge 3 2012: le procedure previste

  • Legge 3 2012 le procedure previste

La Legge 3 2012 si rivolge a tutti i soggetti che, secondo l’ordinamento giuridico italiano, non possono accedere alle disposizioni previste dalla legge fallimentare. Nello specifico: privati consumatori, aziende agricole, piccoli imprenditori non fallibili e professionisti.

Da quanto sopra esposto risulta evidente che la normativa riguarda soggetti molto diversi tra di loro, per questo motivo esistono infatti procedure molto differenti per consumatori o imprese, ovvero: Piano del Consumatore, l’Accordo con i creditori e la Liquidazione del Patrimonio.

Legge 3 2012: il Piano del Consumatore

Il Piano del Consumatore si rivolge esclusivamente al privato consumatore in difficoltà a causa dei troppi debiti.

La procedura ha inizio con il deposito di un piano di rientro dal debito presso il Tribunale della città di residenza del consumatore. Prosegue con una valutazione del Giudice sulle condizioni del debitore al fine di verificare la solvibilità di quest’ultimo e la sostenibilità del piano presentato.

E’ importante sottolineare che, per poter essere approvato dal Giudice, il Piano del Consumatore deve rispettare tutte le disposizioni previste dalla Legge 3 2012 e garantire la salvaguardia del reddito minimo necessario per il sostentamento del nucleo famigliare del debitore.

Puoi leggere anche:
Sovraindebitamento

Legge 3 2012: l’Accordo con i creditori

La procedura di Accordo con i Creditori può essere definita un “piccolo concordato”  nel quale viene proposto ai creditori un piano sostenibile di rientro dal debito. Potrà diventare effettivo se approvato da almeno il 60% dell’ammontare del debito.

Ai sensi della Legge 3 2012 possono ricorrere a tale procedura, non soltanto le piccole imprese non fallibili e le aziende agricole, ma anche i privati consumatori.

Puoi leggere anche:
Sovraindebitamento: caso risolto ad Alessandria

Legge 3 2012: la Liquidazione del Patrimonio

Nelle situazioni maggiormente compromesse, la Legge 3 2012 consente al debitore non fallibile di soddisfare i propri creditori attraverso la procedura di Liquidazione del Patrimonio. Possono accedere alla Liquidazione del Patrimonio anche i privati consumatori (oltre ai professionisti, piccole imprese non fallibili e le aziende agricole). A fine procedura, se sussistono le condizioni, il debitore potrà ottenere l’esdebitazione di quanto non pagato.

Le tre procedure sopra descritte sono quindi molto differenti tra di loro e possono adattarsi alle molteplici situazioni di Sovraindebitamento cui la Legge 3 2012 può porre rimedio. In particolare è interessante notare come il Piano del Consumatore sia particolarmente vantaggioso per i privati in quanto non presenta carattere negoziale. Infatti, per la sua omologazione non si rende necessario nessun consenso da parte dei creditori e tale decisione è rimessa completamente la Giudice. In aggiunta, oltre a consentire l’esdebitazione, preserva il reddito necessario al sostentamento del nucleo famigliare del debitore.

Puoi leggere anche:
Sovraindebitamento Brescia: tre casi di liquidazione del patrimonio portati a termine con successo

4.2/511 ratings

Scrivi un commento

Chiama gratis!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Impostazioni della Privacy

Quando visiti un sito web, questo potrebbe archiviare o leggere informazioni nel tuo browser, solitamente utilizzando dei cookies. Puoi controllare quali cookies vengono utilizzati su questo sito web e scegliere quali attivare o disattivare.

Questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito web e non possono essere disattivati.

Per utilizzare correttamente questo sito web, è necessario che i seguenti cookies tecnici siano abilitati.
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • wp-settings-time

  • quform_

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi