In caso di Piano del Consumatore o liquidazione, l’organismo deve predisporre una relazione particolareggiata (o più approfonditamente definita “relazione particolareggiata gestore della crisi”), che dovrà indagare i motivi dell’indebitamento, la diligenza del debitore, e che andrà articolata su cinque punti. In caso di piano del consumatore, la relazione integra il giudizio di sostenibilità e veridicità che comunque l’Occ deve esprimere in funzione del piano proposto.

Per maggiori informazioni leggi il nostro articolo: Piano del consumatore: guida alla rinegoziazione del debito.