Le fasi della procedura sono tre: nomina di un Organismo di Composizione della Crisi (OCC) che ha il compito di aiutare il debitore nella gestione della situazione di sovraindebitamento; presentazione del Piano proposto dal creditore (in base a una delle procedure previste dalla Legge 3/2012) e omologa, quando il Giudice avrà verificato l’esistenza dei criteri necessari.