In caso di perdita di lavoro per qualsiasi motivo, quindi compreso il licenziamento, il pignoramento dello stipendio decade con l’ultima busta paga. Pertanto qualora il debitore trovi un nuovo lavoro, il creditore dovrà procedere con un nuovo pignoramento, ripetendo la procedura giudiziale che ha portato all’emissione del pignoramento del precedente stipendio.

Per approfondimenti leggi il nostro articolo: Pignoramento stipendio 2021: tutto quello che devi sapere