La risposta è si: l’approvazione di un piano presentato con la legge 155 2017 fa terminare il pignoramento dello stipendio che viene sostituito da quanto previsto dal piano. Infatti la norma prevede che con l’apertura di una procedura concorsuale si blocchino le azioni individuali dei creditori: pertanto quello che è stato pagato con il pignoramento rimarrà legittimamente al creditori, ma per le rate future del pignoramento ci sarà il blocco.  Importante sapere che il blocco avviene dall’omologa del piano e non dalla presentazione dello stesso.