Si potrebbe ironicamente dire che chi ben comincia è a metà dell’opera, cioè sarebbe meglio avviare la procedura ai primi sintomi di difficoltà nei pagamenti, senza attendere che le azioni dei creditori colpiscano il nostro patrimonio. Se ci troviamo però nella situazione di avere già il pignoramento dello stipendio o la casa messa all’asta, è comunque possibile intervenire. Se possibile, si proverà a salvare la casa. Diversamente, la procedura potrebbe comunque permettere di sanare i debiti che non verranno pagati con la vendita dell’immobile e uscire da questa brutta esperienza ripartendo liberi dai debiti.