Stai cercando informazioni sulla possibilità di ottenere l’esdebitamento? Vuoi cancellare i debiti che non sei più in grado di pagare? In questo articolo ti spiegheremo in maniera chiara a cosa serve e come funziona la procedura di esdebitamento o meglio definita “esdebitazione”.

Se hai cercato altre informazioni in rete, avrai trovato una certa confusione e a volte informazioni contrastanti tra di loro: questo perché si può parlare di esdebitazione in due casi diversi che non vanno confusi:

Infatti, è possibile essere esdebitati con riferimento a due casi distinti:

  • L’esdebitazione del fallito, ovvero dell’imprenditore fallito, che riguarda esclusivamente le persone fisiche soggetto di un fallimento (di fatto un caso che riguarda poche migliaia di persone);
  • L’esdebitazione consumatore, ovvero del soggetto sovraindebitato, che invece riguarda tutte le persone non fallibili (la stragrande maggioranza) che abbiano avuto accesso ad una procedura di sovraindebitamento definita dalla legge 3 2012, oggi sostituita dalla legge 155 2017.

In questo articolo parleremo della possibilità di esdebitamento dalla Legge 3 2012, ovvero della possibilità che riguarda la grande maggioranza di persone e piccole imprese. Se invece cerchi informazioni sull’esdebitazione fallimentare puoi ottenerle qui.

Inoltre, è bene sapere che esdebitamento ed esdebitazione sono di fatto sinonimi, il secondo dei quali (esdebitamento) ha un uso più informale e colloquiale: li utilizzeremo indifferentemente in questo articolo.

1) Cosa significa esdebitarsi?

Esdebitarsi significa vedersi cancellare debiti che non sono stati pagati applicando una legge che l’Italia ha attivato da qualche anno ma che ancora non è tanto conosciuta: la possibilità dell’esdebitamento, una volta riservata agli imprenditori fallibili.

A partire dal 2013 è stata aperta a chiunque, grazie a quanto previsto prima della legge 3 2012 sulla prevenzione del sovraindebitamento, che apre anche al privato la possibilità di vedersi “condonare” i propri debiti, ed oggi in maniera ancora più agevolata, grazie alla legge 155/ 2017, applicata grazie all’approvazione del Codice della Crisi e Dell’insolvenza.

“Esdebitazione” non è però una parola magica, né tantomeno uno strumento di banale o approssimativa riduzione del debito, ma presenta dei criteri che è necessario conoscere per poter agire in maniera informata ed ottenere risultati concreti.

Di seguito illustreremo in sette punti i contenuti principali attraverso i quali sia possibile comprendere facilmente in cosa consiste oggi l’esdebitazione in Italia e le principali linee di azione che può scegliere e seguire chi, riconoscendosi in situazioni di difficoltà economiche, volesse accedere alla possibilità di fruire dell’esdebitazione in applicazione della Legge n. 155/ 2017.

 

2) Esdebitamento: perché è utile concederlo

Se stiamo cercando il modo di essere esdebitati, prima di tutto è necessario sapere che non solo è un nostro diritto, ma questo diritto esiste perché è utile a tutta la società nel suo insieme. Vediamo perché….

Fino a pochi anni fa, in Italia era impossib