HomeBlogNewsDebiti di gioco: 3 regole per liberartene definitivamente

Debiti di gioco: 3 regole per liberartene definitivamente

La ludopatia, conosciuta anche come gioco d’azzardo patologico, è un disturbo psicologico caratterizzato da un impulso incontrollabile a giocare d’azzardo nonostante le risapute conseguenze negative che può comportare sulla vita personale, lavorativa e finanziaria. Accumulare debiti di gioco è un comportamento che può manifestarsi attraverso differenti attività ludiche, come: scommesse sportive, casinò, lotterie e altri giochi dove si tenta la fortuna.

Dal punto di vista professionale, la ludopatia è considerata una patologia complessa che richiede una valutazione e un trattamento mirati. Esperti della patologia adottano spesso un approccio multidisciplinare che comprende psicoterapia, supporto sociale, consulenza finanziaria e interventi farmacologici, se necessario. In questo articolo non tratteremo le varie terapie attualmente disponibili ma analizzeremo le possibili soluzioni per poter cancellare i debito di gioco in maniera sicura e definitiva.

Debiti di gioco: le conseguenze della ludopatia

Il gioco d’azzardo è una pratica ludica che implica scommesse di denaro o di altri beni su eventi con un risultato incerto, spesso con l’obiettivo di ottenere un guadagno monetario. Essenziale al concetto di gioco d’azzardo è la presenza di un rischio finanziario, poiché il risultato dipende principalmente dal caso e dalla fortuna, con poca o nessuna capacità o strategia influenti sul risultato.

In sintesi, la ludopatia è un disturbo grave che può avere un impatto devastante sulla vita degli individui, influenzando negativamente tutti gli aspetti della loro esistenza, dalla salute mentale e fisica alle relazioni personali, al lavoro e alla situazione finanziaria. È fondamentale cercare aiuto professionale e supporto per affrontare efficacemente questo disturbo e poter cancellare tutto il debito di gioco.

Decreto Dignità: urgenti misure per limitare i debiti di gioco

Se i debiti gioco derivano da una tipologia di gioco d’azzardo regolamentata per legge, la normativa disciplinata dall’articolo 1933 del Codice civile, tutela il giocatore – in questo caso debitore – esonerandolo dall’adempimento dei deficit per tale attività. Questo tipo di debiti vengono definiti “Obbligazioni naturali”. Nel contesto giuridico, un’obbligazione naturale si riferisce a un debito in cui il soggetto è moralmente tenuto ad agire, ma non è legalmente obbligato a farlo.

A tal proposito esiste il Decreto Dignità, che impone alcune misure per limitare la pratica esagerata del gioco d’azzardo e tutelare quanto più possibile i giocatori cercando di contrastare questa sempre più diffusa dipendenza che sta emergendo nella popolazione.

  • In primo luogo, questo decreto prevede restrizioni in merito alla pubblicizzazione del gioco d’azzardo, così da poter tutelare il più possibile i soggetti maggiormente vulnerabili; vieta l’introduzione di nuovi dispositivi da gioco in luoghi pubblici, così da limitare il più possibile la curiosità e l’avvicinamento a tali attività ludiche.
  • Inoltre, stabilisce limiti sugli orari di accesso alle sale giochi d’azzardo, ordinando la disattivazione delle macchine tra le 24:00 e le 7:00.
  • Infine, il decreto stabilisce un massimale sulle vincite per mitigare il loro potenziale impatto economico.
Come cancellare tutti i debiti di gioco grazie alla Legge sul Sovraindebitamento

Come cancellare tutti i debiti di gioco grazie alla Legge sul Sovraindebitamento

Per liberarsi dai debiti da gioco, esistono diverse soluzioni che possono essere adottate in base alla situazione specifica del debitore.

1) Riconosci la ludopatia e cerca supporto psicologico

Per liberarsi dai debiti da gioco, il primo e fondamentale passo è il riconoscimento del problema e la ricerca di supporto professionale. Questo è particolarmente importante nei casi in cui i debiti siano generati da condizioni patologiche come la ludopatia. È essenziale cercare aiuto psicologico specializzato per affrontare la dipendenza in modo efficace. Accettare di avere un problema e chiedere aiuto è il primo passo verso la risoluzione del problema.

2) Fai analizzare la tua situazione finanziaria da esperti del sovraindebitamento

Parallelamente, è importante affrontare la situazione finanziaria con l’assistenza di consulenti del debito professionisti. Questi esperti analizzeranno la tua situazione finanziaria e potranno consigliarti la migliore strada da seguire.

Affidandoti a Piano Debiti, questa consulenza è del tutto gratuita e senza impegno, potrai così avere un chiaro percorso da seguire per poter cancellazione i debiti di gioco senza alcun costo da sostenere. Clicca qui per fissare il tuo incontro oggi stesso. In alcuni casi, dove è riconosciuta la presenza di disturbi patologici, è possibile accedere a procedure di esdebitazione che consentono di eliminare o ridurre significativamente i debiti in base alle leggi contro il sovraindebitamento, più in basso approfondiremo tali soluzioni.

3) Affidati a veri professionisti per avviare la procedura di esdebitazione adatta alla tua specifica situazione

Nei casi in cui sia riconosciuta la presenza di disturbi patologici, come la ludopatia, è possibile accedere a procedure di esdebitazione che consentono di eliminare o ridurre significativamente i debiti in base alle leggi contro il sovraindebitamento.

In sintesi, per uscire dai debiti da gioco è essenziale un approccio olistico che coinvolga sia il trattamento della dipendenza che la gestione responsabile delle finanze. Senza questo intervento combinato è davvero difficile poter risolvere la situazione, o perlomeno: poter risolvere in maniera definitiva.

Debito da gioco: 4 soluzioni da percorrere

Non tutti sanno che chi è affetto da ludopatia e ha contratto debiti, può ridurre o liberarsene definitivamente. Questo è possibile ricorrendo ad uno dei quattro procedimenti previsti dal Codice della Crisi a seconda della specifica situazione in cui si trova:

  • Concordato minore;
  • Liquidazione controllata;
  • Esdebitazione del debitore incapiente;
  • Accordo di Ristrutturazione dei debiti del consumatore.

È bene precisare sin da subito che è necessario rientrare in determinati criteri per poter accedere ad una di queste procedure. Il primo criterio è che il soggetto in questione sia realmente “sovraindebitato”. Ciò vale a dire, che l’individuo abbia debiti per un ammontare tale da non essere in grado di ripagarli. Seconda grande componente è che il debitore deve essere considerato dal Tribunale come “meritevole”, ciò significa che ha contratto debiti senza “colpa grave” o malafede.

Arrivati a questo punto, ci si potrebbe chiede: come può essere ritenuto meritevole un giocatore d’azzardo? Secondo le pronunce di alcuni tribunali italiani, in realtà il debitore affetto da ludopatia può essere ritenuto “meritevole” se dimostra l’effettiva incapacità di rimborsare i prestiti secondo tali regole:

  1. è dipesa dalla patologia da cui è affetto, e cioè il disturbo di gioco d’azzardo, per la quale risulta essere in cura come dimostrato da un apposito certificato medico rilasciato dal Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze Patologiche;
  2. è confermata dalla nomina di un amministratore di sostegno o da un certificato di guarigione.

Al contrario, se il debitore è persona semplicemente dedita al gioco, senza incorrere in una vera e propria patologia, non può essere considerato “meritevole” e quindi le possibilità di utilizzare le procedure di sovraindebitamento diminuiscono grandemente (pur non essendo escluse del tutto).

chi siamo img1

Hai bisogno di aiuto?

Piano Debiti ti offre una consulenza professionale che ti aiuta in caso di sovraindebitamento. Analizziamo gratuitamente la situazione debitoria e ti aiutiamo ad uscirne al meglio, consigliandoti la strada migliore da seguire.