Sei sommerso dai debiti e temi di non poter far fronte agli impegni presi? In questi casi, non bisogna farsi prendere dal panico o dalla fretta, ma occorre mantenere la necessaria lucidità per capire come uscire dai debiti e riprendere in mano la propria vita.

Innanzitutto, devi sapere che ci sono diversi modi per affrontare questa situazione con successo, rendendo sin da subito la situazione meno soffocante.
Come pagare i debiti senza soldi? Grazie ad alcuni rimedi previsti dalla legge, infatti, potrai uscire dai debiti pagando solo ciò che realmente puoi, in base al tuo reddito e al patrimonio di cui disponi. Vediamo quindi come togliersi troppi debiti.

Certo, si tratta comunque di soluzioni che richiedono qualche sforzo, ma almeno sai già che i tuoi sacrifici non saranno vani e che alla fine del tunnel c’è un’uscita a portata di mano.

Come uscire dai debiti con la Legge 3 del 2012

Per fortuna, le leggi più recenti sono favorevoli a tutti quei debitori che si trovano in una situazione apparentemente senza uscita, perché ad esempio:

  • devono restituire un capitale molto alto
  • vedono gli interessi dei propri debiti crescere sempre di più
  • non hanno più accesso al credito da parte delle banche
  • sono aggrediti da procedure esecutive e pignoramenti da parte dei creditori (qui un articolo di approfondimento)

In questi casi, la legge consente al debitore di risolvere la propria posizione debitoria pagando solo una parte di questi debiti, commisurata a quanto egli può effettivamente permettersi e tenuto conto delle esigenze di sostentamento della propria famiglia.

Scopri come come rientrare dai debiti con questo articolo: Troppi debiti? La lista delle 5 cose da sapere.

 

Come togliersi i debiti: 5 regole fondamentali

Qui di seguito, ti spiegheremo in breve come togliersi i debiti e tornare finalmente ad affrontare la vita con maggiore serenità.

1. Cos’è il Piano del Consumatore

Devi sapere che la legge 3 del 2012 ti offre ben tre soluzioni per risolvere la tua posizione di sovraindebitamento. Come vedrai, quindi, è la legge stessa a spiegare a chi pensa di avere troppi debiti come uscirne.

Il primo di questi rimedi si chiama Piano del Consumatore. In sostanza, hai la possibilità di rivolgerti ad un esperto del settore, che metterà a punto per te un programma di pagamento di una parte soltanto dei tuoi debiti, tenendo conto delle tue attuali disponibilità finanziarie e patrimoniali (ad es. stipendio, immobili di proprietà, etc.).

Se il giudice dovesse approvare tale piano, pagherai per un certo periodo di tempo una determinata somma ai vari creditori. Al termine di questo periodo, verrai liberato da ogni obbligo, senza aver pagato l’intera somma di cui oggi sei debitore.

2. L’accordo con i creditori per risolvere i debiti

Un altro rimedio previsto dalla legge a favore di chi ha problemi di debiti prevede l’accordo con i creditori.

In tal caso, anziché presentare un piano di rientro direttamente al giudice, potrai cercare, con l’aiuto di un professionista qualificato, un accordo con i tuoi creditori.

Il vantaggio di questo rimedio sta nel fatto che, se otterrai il consenso di almeno il 60% dei tuoi creditori, anche quelli eventualmente contrari all’accordo dovranno adeguarsi e accettare il pagamento soltanto parziale del debito.

Anche in questo caso, finirai per risolvere i debiti pagando una somma minore di quella che oggi ti sta togliendo il sonno.

3. Uscire dai debiti e risparmiare soldi con la liquidazione del patrimonio

Infine, la legge 3 del 2012 prevede anche il rimedio della liquidazione del patrimonio.

Con una tradizionale procedura esecutiva, la tua casa o gli altri tuoi beni verrebbero venduti all’asta ad un prezzo irrisorio e tu rimarresti, probabilmente, ancora debitore verso i tuoi creditori.

Invece, con la liquidazione del patrimonio puoi far vendere la tua casa e gli altri beni ad un prezzo più equo. Ma l’aspetto ancora più importante è questo: qualunque sarà il ricavato della vendita, tu sarai liberato dai tuoi debiti, anche se i creditori non riceveranno l’intera somma che oggi pretendono.

4. Come risolvere i debiti con la banca

Come uscire dai debiti con le banche? È opportuno ricordarti anche un altro rimedio per uscire dai debiti, se devi del denaro ad una banca o altro istituto di credito.

In questo caso, è possibile chiedere una rateazione alla banca per pagare il debito poco a poco, e in più puoi richiedere di effettuare un pagamento complessivo per una somma inferiore a quella dovuta, versando il saldo a stralcio definitivo della tua posizione debitoria.

5. Fai cancellare la tua segnalazione come cattivo pagatore

Infine, se il tuo problema è una segnalazione alla Centrale Rischi che ti impedisce di richiedere un nuovo prestito o finanziamento, ti suggeriamo di disporre una verifica sulla legittimità di tale iscrizione. Scopri come ottenere la cancellazione della CRIF senza anticipare i costi a questo link.

Se si scopre che la segnalazione al Crif non era dovuta, potrai ottenere in breve tempo la cancellazione dalla banca dati come cattivo pagatore e tornare ad ottenere con facilità l’accesso al credito presso banche e finanziarie.

Come uscire dai debiti

Uscire dai debiti come fare? Affidati a un professionista qualificato

Sono pieno di debiti, come faccio? Tutti i rimedi sopra esaminati richiedono, preliminarmente, un attento studio della situazione, non basta sapere come uscire dai debiti per risolvere ogni problema.
Se non riesci a pagare i debiti è importante rivolgersi a un soggetto esperto e qualificato che sia in grado di suggerirti come uscire dai debiti, adottando una strategia vincente da sottoporre al giudice e ai creditori.

Piano Debiti è da anni al fianco di chi si trova in una situazione di sovraindebitamento. Abbiamo aiutato centinaia di persone trovare la soluzione giusta e ritrovare serenità e fiducia nel futuro.

Anche tu puoi farlo, già da oggi. Compila il form e richiedi una consulenza gratuita e personalizzata: verrai ricontattato in breve tempo dal nostro staff, che ti spiegherà come uscire dai debiti e risparmiare soldi e tempo.