Perché è importante conoscere i codici raccomandata?

Quando si riceve un avviso di giacenza di una raccomandata, si va sempre un po’ in ansia. Una volta ricevuto l’avviso infatti non si è immediatamente a conoscenza del mittente della raccomandata e si inizia a pensare sempre al peggio.

Esistono però piccoli indizi che possiamo mettere in atto per capire o intuire cosa possa contenere la raccomandata che ci è stata inviata, uno fra tutti sono i codici raccomandata.

La raccomandata 

La posta raccomandata è un particolare tipo di spedizione postale che usufruisce del servizio accessorio di raccomandazione. La raccomandazione è un servizio che consiste nella numerazione univoca degli oggetti della spedizione e nella relativa annotazione su appositi registri e persegue lo scopo di evitare furti e smarrimenti.

Proprio per questo motivo il destinatario della raccomandata deve essere identificato con certezza, se per qualsiasi ragione sia impossibilitato a riceverla, quest’ultimo è tenuto a delegare un’altra persona che prenda il relativo incarico.

Ogni avviso di giacenza contiene un codice a barre, identificativo della relativa raccomandata: i primi numeri del codice identificano il tipo di raccomandata, mentre i restanti numeri sono numeri di serie generati automaticamente.

È importante conoscere i primi numeri del codice raccomandata perché questo è uno dei modi che ci può aiutare a riconoscere chi si cela dietro l’invio, nonché conoscere il tipo di comunicazione ricevuta, prima di recarsi in posta e ritirare la busta.

Con questo articolo vogliamo far chiarezza e presentarvi alcune informazioni per sapere identificare il contenuto di una raccomandata.

Avviso di giacenza: il primo indizio è il colore

Quando il postino ci consegna una raccomandata, ma in casa non trova nessuno, lascia nella cassetta delle lettere il cosiddetto “avviso di giacenza” con il quale si comunica di aver tentato il recapito della corrispondenza e di non aver trovato l’intestatario della raccomandata.

L’avviso di giacenza è un foglietto sul quale non si trova né il nome del mittente né l’oggetto del recapito, ma si trova un codice identificativo, tramite il quale vengono numerate tutte le differenti tipologie di raccomandate. Ogni codice equivale ad un tipo di raccomandata.

Il primo indizio per indicare il contenuto della raccomandata è il colore dell’avviso.

L’avviso di giacenza infatti è di colore bianco se riguarda una notifica di mancata consegna per lo più di documentazioni; invece è di colore verde se contiene al proprio interno multe o atti giudiziari provenienti dal Tribunale o notificati da soggetti privati come un avvocato.

Quanto appena detto però non è sempre corretto, perché ultimamente viene sempre più utilizzata la busta bianca per indicare una raccomandata rispetto ai cartoncini colorati che venivano utilizzati maggiormente in precedenza. Per questo motivo è sempre meglio affidarsi ai codici raccomandata per riuscire a capire chi è il mittente e cosa contiene.

Avviso giacenza e codici raccomandata

 

I codici raccomandata più importanti

Di seguito riportiamo i codici raccomandata più utilizzati, non si tratta del codice completo ma delle prime cifre del codice che si trova sulla raccomandata, utilizzate per differenziare le differenti tipologie di comunicazioni.

Codici 12, 13, 14, 15, 151, 152, 1513, 1514, 1515

Questi codici individuano principalmente una raccomandata semplice. Non si tratta quindi di un atto giudiziario, di una multa o una cartella di Equitalia, ma bensì una documentazione inviata tramite posta raccomandata.

Codici 75, 76, 77, 78, 79

Questi codici riguardano probabilmente una multa o un atto giudiziario di qualche genere (es. provvedimento notificato dal tribunale). Possono anche riguardare delle comunicazioni inviate dall’Agenzia delle Entrate, come dei controlli sulla dichiarazione dei redditi.

Codici 608, 609

Spesso le raccomandate recanti questi codici indicano una comunicazione di un ente pubblico per dare avviso della notifica di un proprio atto.

Codici 612, 614, 0693

Questi codici indicano una raccomandata proveniente da Banche o altre Istituti di Credito, come una comunicazione da parte delle Poste.

Codici 613, 615

Questi codici identificano una raccomandata proveniente dall’Agenzia delle Entrate, una notifica di multa o un imposta da pagare. Può identificare anche delle comunicazioni da parte delle Poste Italiane.

Codice 616

Questo codice può identificare diverse comunicazioni tra cui:

  • la comunicazione del mancato pagamento del bollo auto
  • il richiamo autovettura
  • la comunicazione da parte dell’assicurazione per la gestione di un sinistro
  • comunicazioni da parte di Poste Italiane per servizi di carte e conti
  • il sollecito per il pagamento delle bollette
  • Comunicazione dell’Agenzia delle Entrate

Codici 648, 649, 669

Questi codici identificano l’invio di comunicazioni e richieste di pagamento da parte dell’Agenzia delle Entrate, ma anche per inviare una nuova carte di credito o bancomat, richiami autovettura o solleciti di pagamento per le utenze.

Codice 665

Utilizzato per indicare comunicazioni su relative a sinistri stradali o comunicazioni da parte di assicurazioni.

Codici 670, 671, 689

Questi codici identificano una raccomandata contenente una Cartella di Equitalia.

Codici 63, 65, 630, 650

Questi codici identificano le comunicazioni o gli atti provenienti dall’INPS.

Codice 668

Questo codice viene utilizzato per identificare atti giudiziari come: multe autostradali, procedimenti amministrativi, mandati di comparizione, richiesta di presenza in Tribunale come testimone, atto riguardante un processo civile, penale o amministrativo, pignoramento, sfratto o variazione catastale.

Clicca qui per scoprire come evitare il pignoramento

 

Oltre a questi ci sono tutta una serie di altri codici che riguardano delle spedizioni provenienti dall’estero: queste variano a seconda del paese di origine, ma sono distinti dagli altri codici nazionali da due lettere iniziali e una serie di numeri.

Ricapitolando i codici più importanti da conoscere sono:

  • 616 riguarda un avviso di mancato pagamento per il bollo auto
  • 613 e 615 riguarda multe, imposte non pagate o comunicazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate
  • 670, 671, 689 cartelle esattoriali dello Stato
  • 668 riguarda atti giudiziari come multe, procedimenti amministrativi, pignoramenti e sfratto o variazione catastale

 

Piano Debiti ti offre una consulenza professionale che ti aiuta in caso di sovraindebitamento. Analizziamo gratuitamente la tua situazione debitoria e ti aiutiamo ad uscirne al meglio, consigliandoti la strada migliore da seguire. Contattaci inviando una richiesta o chiamandoci al numero verde gratuito 800 090 598.