Il Tribunale di Parma omologa il Piano del Consumatore predisposto da Piano Debiti in favore di una cliente in situazione di sovraindebitamento.

Ancora una volta Piano Debiti aiuta concretamente un suo cliente a tirarsi fuori dai debiti e ritornare ad una vita normale, senza l’assillo dei creditori dietro la porta.

Lo scorso 28 settembre 2020, infatti, il Tribunale di Parma ha concesso l’omologazione del Piano del Consumatore predisposto da Piano Debiti in favore di una nostra assistita che aveva accumulato, nel corso degli ultimi anni, debiti per oltre 68.000 euro.

Questi debiti erano stati causati da una serie di sfortunate circostanze in ambito lavorativo e personale, tali da costringere la nostra cliente, che per comodità chiameremo sig.ra Chiara, a ricercare denaro in prestito.

Grazie al Piano del Consumatore omologato dal Tribunale di Parma, la sig.ra Chiara potrà ora liberarsi dagli ingenti debiti accumulati, pagando solo un terzo della somma complessiva dovuta ai suoi creditori.

Tale somma sarà versata, in rate di importo perfettamente compatibile con le sue esigenze di sostentamento quotidiano, per i prossimi cinque anni.

Al termine di tale periodo di tempo, se la nostra cliente avrà regolarmente versato quanto previsto, la stessa risulterà liberata da ogni obbligo nei confronti dei creditori e potrà finalmente tornare ad avere una vita tranquilla, senza il pensiero assillante dei debiti da pagare.

SCARICA L’OMOLOGA

 

Il fatto

La vicenda della sig.ra Chiara trae origine, principalmente, dalle sue vicissitudini familiari, culminate purtroppo nella separazione dal proprio marito.

Quest’ultimo si rendeva subito inadempiente rispetto ai suoi obblighi di mantenimento e perciò la sig.ra Chiara si ritrovava a dover sostenere da sola le spese quotidiane, a cominciare dall’affitto della casa, ammontante a 850 euro.

Come se non bastasse, nello stesso periodo, l’ente pubblico presso cui lavorava veniva commissariato e la nostra cliente perdeva il posto di lavoro.

Con grandi difficoltà e con l’aiuto di un prestito da parte di sua sorella, la sig.ra Chiara riusciva a trovare una nuova soluzione abitativa, più economica della precedente, e un nuovo posto di lavoro.

Nel frattempo, però, i prestiti richiesti ad alcuni istituti finanziari (finalizzati anche a restituire alla propria sorella quanto da lei ricevuto) producevano interessi e spese che risultavano alla lunga insostenibili.

In sintesi, lo stipendio della sig.ra Chiara non bastava ormai più né a garantirle un decoroso stile di vita, né a soddisfare del tutto le scadenze dei vari debiti.

 

L’intervento di Piano Debiti

In casi come questi, lo sconforto rischia di prendere il sopravvento, ma la sig.ra Chiara ha avuto la lucidità di rivolgersi a un professionista qualificato come Piano Debiti per cercare una soluzione ai suoi problemi economici.

Grazie alla nostra esperienza nelle procedure di risanamento dei debiti, siamo stati in grado di individuare, nelle pieghe delle varie vicende occorse alla sig.ra Chiara, gli aspetti che potevano consentirle di accedere alle vantaggiose procedure previste dalla legge.

In particolare, Piano Debiti ha messo a punto per la sua cliente una strategia finalizzata ad accedere ai procedimenti di composizione della crisi previsti dalla legge 3 del 2012 in favore di chi si trova, senza colpa, in una situazione debitoria ormai insostenibile.

 

Il Piano del Consumatore omologato

Facendo leva sulla buona fede dimostrata in ogni circostanza dalla sig.ra Chiara, Piano Debiti è riuscita a dimostrare ai giudici del Tribunale di Parma che l’attuale esposizione debitoria della cliente non era dovuta a una sua avventatezza nel richiedere prestiti, ma era legata unicament